Posts tagged: Mobile Game Programming

Round² – Giordano Berselli

Round²
Se avete un dispositivo Android e vi è piaciuto Super Hexagon (o, perché no, anche il nostro Super Black Hole) e volete provare una bella variante – originale e “cattiva” (ovvero tutt’altro che facile) – mi permetto di consigliarvi Round² – bel progetto di tesi di Giordano Berselli, pubblicato sul PlayStore come OneLastTry Studios. Giordano Berselli, che ho avuto il piacere di avere tra gli studenti al mini corso sui videogiochi tenuto qualche mese fa a Modena, ha dato alla luce un gioco ben fatto, curato in tutti gli aspetti, con una meccanica semplice ma coinvolgente, che saprà tenervi incollati al vostro device per parecchio tempo. Il gioco è ancora in beta – ma se siete curiosi vi suggerisco di non aspettare a scaricarlo perché una volta terminato il periodo di fine tuning diventerà a pagamento. Ah, come sempre ricordatevi che un commento o qualche stellina sono il modo migliore per fare capire all’autore che il suo lavoro vi ha colpito (in un modo o nell’altro). I miei personali complimenti a Giordano, e in bocca al lupo per questo e per i suoi prossimi progetti.

2D Map/Tile Editor

Pyxel Edit
Per testare se la nuova versione del mio engine multipiattaforma (che da qualche giorno ha anche una gestione DirectX 9+DirectSound – in alternativa a OpenGL+OpenAL) ha recuperato le funzionalità minime per potere realizzare qualcosa di più completo di P@cM@n e Z@xxon, è tempo di provare ad utilizzarlo per creare un gioco nuovo, magari “piccolo”, che lo metta alla prova. E dopo varie riflessioni l’idea era di provare a realizzare un platform2D – genere che mi è sempre piaciuto e che sta continuando ad avere un certo interesse, nonostante il 3D. Read more »

openGL + directX

directX (9)
Approfittando del restyling delle mie librerie di codice, iniziato un po’ per sfida in occasione del corso che ho tenuto, c’era una mezza idea di vedere che impegno poteva avere il porting anche su Windows Phone 8 dei giochi già realizzati (o di quelli futuri). Tenendo conto che (stando a quanto si legge) ora Microsoft dovrebbe consentire lo sviluppo in C/C++ il problema principale è chiaramente il render su schermo – tenendo conto che per PC/iOS/Android e Mac utilizzo le openGL, mentre su WP8 è necessario usare le directX 11. Nelle ultime due sere ho creato  quindi una versione del layer ridotto che ho utilizzato per Z@xxon Clone (in realtà una versione un po’ più ampia) intanto per directX 9 (le più recenti che riesco ad usare sul mio buon XP) confidando che l’ulteriore step necessario per arrivare alle 11, una volta identificate le problematiche e le peculiarità del passaggio, sia una operazione relativamente semplice, da delegare al momento in cui potrò usare una macchina più adatta alla cosa.

Read more »

New G@ame: Z@xxon Clone (Android source code + apk)

Z@xxon (loosy) Clone
Con il consueto supporto di Andrea Capitani ecco a voi anche l’ultimo “pezzo” mancante del progetto Z@xxon Clone, ovvero apk, progetto Android e micro modifiche ai sorgenti per la gestione del tasto back. Come avrete modo di vedere anche in questo caso è evidente che la scrittura del codice C + openGL vi garantisce di procedere in modo multipiattaforma senza quasi nessun problema.  Read more »

New G@ame: Z@xxon Clone (source code)

Z@xxon (loosy) Clone
Con la lezione di questa sera si è conclusa la mia esperienza da “insegnante” di programmazione videogiochi – sei ore per dare una base teorica a tutto tondo, e per mostrare due giochi realizzati da zero ad hoc per il corso, uno 2D (un clone di PacMan) e uno 3D (un clone povero povero di Zaxxon 3D – che però ho la sua dignità come endless runner). Poche sicuramente per formare qualcuno su un argomento così vasto, ma abbastanza (spero) per lasciare almeno la traccia di un ricordo, nel caso a qualcuno dei presenti capiti poi di cimentarsi davvero nella creazione di un gioco senza il supporto di librerie o ambienti ad alto livello.

Read more »

New G@ame: Z@xxon Clone

Z@xxon (loosy) Clone
Ah, nel caso siate curiosi di sapere che gioco 3d vedremo di (ri)costruire insieme questa sera, eccovi uno screenshot. Il nome Z@xxon è assolutamente esagerato per quanto proporrò – ma anche di questo videogame (cmq “completo”) rilascerò i sorgenti (licenza MIT) e i progetti per PC/iOS/Android nei prossimi giorni.

New G@me: P@c M@n (Android source code+apk)

P@cM@n
A questo indirizzo trovate ora uno zip che contiene l’apk del gioco direttamente da provare e la cartella completa dei sorgenti per compilare anche sotto Android questo progetto. Come avrete modo di vedere Andrea Capitani ha dovuto fare qualche piccola modifica agli “originali” per la gestione (praticamente obbligatoria) del tasto back e (come avevamo accennato) del restore dei texture in caso di switch di applicazione attiva. Vedremo (probabilmente insieme a lui) questa sera al corso queste differenze prima di parlare del progetto di un gioco 3d – tema di questa ultima lezione.

New G@me: P@c M@n (source code)

P@cM@n
L’impressione che questa seconda lezione (quasi al 100% tecnica) sia andata meglio della prima, più teorica, potrebbe chiaramente essere sbagliata, ma quello che rimane certo è che, in poco meno di due ore ininterrotte, abbiamo realizzato quanto “promesso” dallo slogan del corso, mostrando passo passo come realizzare un gioco (2d) in grado di girare sia su PC sia su iPhone/iPad.

Come accennato nei prossimi giorni scriverò qualcosa su quanto proposto, ma intanto a questo indirizzo trovate uno zip contenente il progetto (versione Visual Studio 6.0 e CodeBlocks per PC) con la versione “finale” di questo clone di PacMan, e a questo indirizzo trovate invece il progetto XCode per iPhone/iPad (con gli stessi sorgenti e le stesse risorse, con solo il progetto e i sorgenti in object-C di contorno). Ricordo che per mettere sul proprio dispositivo il gioco compilato per iOS dovrete cambiare i settings per usare la vostra firma da sviluppatore (nel progetto è indicata al momento la mia, che non funzionerà sul vostro computer). A breve (in base alla disponibilità di tempo di Andrea Capitani che si occuperà della cosa) posterò anche il progetto per Android.

Se avete problemi e/o se c’è qualcosa che non va come deve non esitate a scrivermi.

P.S. nello zip per PC c’è anche l’exe già compilato (eventuali messaggi strani del vostro browser potrebbero dipendere da quello).

P.P.S. i sorgenti sono rilasciati, come anticipato, sotto licenza MIT. Se vi possono essere utili, quindi, usateli tranquillamente. Importante: tutte le risorse utilizzate hanno la fonte esatta da dove sono state recuperate, in testa a g_main.c. Le risorse sono inserite nel progetto per educational purpose – comunemente accettato come fair use. Il che, ricordo, non vuol dire che sono ulteriormente utilizzabili per scopi che non siano analoghi (la licenza esatta per ogni elemento è cmq descritta nello stesso file).

How to make a multiplatform 2d game…

P@cM@n

…e dopo la prima lezione (più teorica) domani sera si terrà la seconda lezione, più pratica, del corso per realizzare videogames, che, da esplicita richiesta degli studenti, seguirà passo passo la realizzazione di un gioco 2D, pensato per potere girare su PC, tablet e cellulari (iOS e Android). Tenendo conto che l’aspetto di Game Design è già stato portato avanti da Gabriele Ferri, e quello di grafica da Riccardo Cavalieri nelle sezioni precedenti ho pensato di proporre lo sviluppo di un clone di un classico del genere (Pac Man, indiscusso capolavoro Namco, rinominato per l’occasione P@cM@n) prendendo le risorse grafiche direttamente dal web, in modo da focalizzarci principalmente sui (tantissimi) aspetti tecnici/pratici, costruendo su qualcosa di noto a tutti.

Una nota di colore: considerando poi cosa è legittimo e rapido installare come software sui computer dei locali del Net Garage di via Barchetta (dopo questa parte corso fisicamente si tiene) la settimana scorsa ho preparato il progetto utilizzando CodeBlocks – ide opensource disponibile per PC, Linux e Mac, che si appoggia nella distribuzione che ho scaricato su MinGW e che ha anche una versione portable – per poi, chiaramente, compilare il tutto anche per iPhone/iPad usando XCode su Mac OSX (pur sapendo che non mi sarà possibile mostrare anche questa versione).

Per i curiosi e gli interessati faccio presente che nei prossimi giorni il progetto completo  (con anche la parte per Android, proposta con il supporto di Andrea Capitani) sarà liberamente scaricabile da questo sito, molto probabilmente con licenza MIT, e che verrà messo on-line anche un “riassunto” di quanto proposto, in modo da potere comprendere meglio quanto avrete modo di consultare.

And so you want to be a game programmer…

new g@me: partendo da zero

E così alla fine è arrivata anche la mia parte di questo corso sulla realizzazione di Video Giochi, dopo una prima trance di otto ore, gestita da Gabriele Ferri, sul Game Design, e una seconda, di quattro, proposta da Riccardo Cavalieri, sulla Grafica Digitale. E davanti ad una classe di una ventina di ragazzi (la maggior parte studenti di ingegneria o di informatica), ho iniziato un percorso che, auspicabilmente, dovrebbe fornire almeno una visione di insieme del processo che porta da una idea ad un programma (un gioco!) che gira sul PC e/o sul cellulare o sul tablet. Read more »

Webmaster: Marco Giorgini - mail: info @ marcogiorgini.com - this site is hosted on ONE.COM

Marco Giorgini [Blog] is powered by WordPress - site based on LouiseBrooks theme by Themocracy