Risorse gratuite per videogiochi (#1)


Uno dei tanti problemi che chi si accinge a provare a realizzare un gioco si trova ad affrontare è quello delle risorse. Un gioco richiede infatti, oltre ad una buona idea, anche grafica, musica e suoni, e spesso, per il singolo amatore, o anche per la piccola realtà indie non è facile riuscire a realizzare qualcosa di adatto in tempi ragionevoli, o a commissionarlo ad un prezzo accettabile.

Un po’ più semplice per fortuna è comunque almeno trovare qualcosa che ci permetta di fare un piccolo prototipo, magari per iniziare a sviluppare del codice di gestione, e farlo senza dovere muovere sullo schermo solo dei rettangoli colorati, senza nessun tipo di sonoro. Sono infatti disponibili in rete parecchi sprite sheets presi da giochi commerciali più o meno attuali (spesso si parla di giochi per vecchi homecomputer o console), che, se chiaramente non possono essere usati per realizzare qualcosa da distribuire, sono assolutamente ottimi per fare i primi esperimenti. Ed altrettanto facile è trovare o catturare l’audio da qualche filmato, ritagliando quanto ci ispira con un semplice programma di editing, per iniziare anche solo a capire cosa ci serve davvero e che tono vogliamo dare anche alla parte audio del nostro progetto.

In alternativa è però possibile trovare anche qualcosa di pubblico dominio, o comunque distribuito con una licenza che ne permetta l’uso all’interno della nostra applicazione. Con un po’ di fortuna, e magari accettando qualche compromesso, in molti casi sarà quindi possibile realizzare qualcosa di completo senza spendere nulla – e utilizzando comunque qualcosa di buona qualità.

Non ci credete? Beh, allora date una occhiata a questo sito: Reiner’s Tileset. Il signor Reiner Prokein è (tra le altre cose) un programmatore di videogames freeware che ha deciso di mettere a disposizione sul suo spazio web praticamente tutte le risorse che ha realizzato lui stesso per i propri giochi. E si parla di tonnellate di sprite sheets (persone, animali, mostri, veicoli, eccetera), con tanto di tile e texture per ambientazioni, più modelli 3d e suoni. Il suo spazio è così popolare che è facile che possiate riconoscere tra le sue cose elementi che avete già trovato utilizzati in giochi di vario tipo, sia per pc, sia per il web, sia per il mondo mobile. Notare: la licenza d’uso di tutto il materiale presente è estremamente permissiva, anche per uso commerciale.

Un altro spazio web da tenere sott’occhio è poi OpenGameArt. Anche qui troverete materiale di vario tipo (grafica 2d/3d, texture, musica e suoni) ma qui dovrete controllare le licenze di ogni singolo elemento che intendete usare perché parecchie cose richiedono una condivisione del vostro lavoro che potrebbe non andarvi bene. Ma di cose belle e con clausole probabilmente accettabili ce ne sono davvero molte.

Ultimo (ma davvero incredibile come qualità) repository di risorse gratuite che vi voglio consigliare in questo post è Lost Garden, di Daniel Cook. Il signor Cook è un super professionista (che ha lavorato anche a giochi che probabilmente avete avuto tra le mani) e quello che mette a disposizione (anche per uso commerciale) è di livello così elevato da lasciare a bocca aperta. Tra l’altro questo post (intitolato How to bootstrap your indie art needs) vi darà sull’argomento più spunti di quanto sarò mai in grado di fare io.

Leave a Reply

Webmaster: Marco Giorgini - mail: info @ marcogiorgini.com - this site is hosted on ONE.COM

Marco Giorgini [Blog] is powered by WordPress - site based on LouiseBrooks theme by Themocracy

%d bloggers like this: