QuizVolley – Il Corriere dello Sport

Corriere Dello Sport - QuizVolley
Un grazie a Leandro De Sanctis per questo bel pezzo, pubblicato il 18/11/2014 sul Corriere dello Sport.

QuizVolley – Il Resto del Carlino

QuizVolley - Il Resto del Carlino
La copertura mediatica italiana on-line, nel giorno dell’uscita, è stata particolarmente buona – grazie al comunicato della Lega Volley. E sul cartaceo abbiamo avuto un po’ di spazio da Il Resto del Carlino (Modena) che ha riportato l’uscita nella sezione Sport / Volley.

QuizVolley (giorno #1)

QuizVolley [classifica trivia Italia]
E dopo poco più di ventiquattr’ore dall’uscita questa è la posizione in classifica di QuizVolley (Giochi -> Trivia -> Gratuiti [Italia]) :-).

QuizVolley


Sì, la pubblicazione di questa app (un trivia sulla pallavolo, con anche la possibilità di gioco remoto a turni) è arrivata senza praticamente nessuna notizia pre-rilascio e in simultanea su entrambe le piattaforme. Una differenza rispetto a quanto accade di solito legata al fatto che questo progetto ha coinvolto parecchie figure diverse, e la parte di promozione è stata giustamente affidata a persone più competenti di noi.  E appunto per questo ci limitiamo a dire che il gioco (per Android e iOS, con la parte multiplayer delegata al Google Games Service) è gratuito, non ha banner pubblicitari (anche se mostra il logo della Lega Maschile Italiana pallavolo e il pallone di Mikasa) e che il sito ufficiale è quizvolley.com. Se siete esperti (o appassionati) di volley, non perdetevelo .-)

Iniziano i cambiamenti per KULT Underground…

KULT Underground - header
…e il primo di questi (che riguarda l’header del sito) è possibile grazie a Massimo Borri – che si è prestato a creare qualcosa di più ricco, che però non stravolga quanto era utilizzato in questi ultimi anni.

iTunesConnect (update your app after a rejection)

itunesconnect
Domanda: mi hanno rifiutato l’app perché non ho seguito a modo qualche guideline. Ora credo di avere sistemato la cosa e ho rifatto l’upload di una nuova build. Per riprovare basta che io clicchi sul pulsante Submit e attenda il tempo che serve, vero?
Risposta: No. Se fate così rifate fare la review della stessa build che vi hanno rifiutato. Avere fatto l’upload non basta, va resa la build *attiva*, rimuovendo quella precedente (andate in basso nella pagina della versione, avvicinate il mouse alla build e vedrete un tondino rosso con un meno – cliccate lì) e dopo aggiungete quella nuova. Anche questo c’è sicuramente scritto da qualche parte nell’help – ma, secondo me, è facile scordarsi della cosa – e buttare di conseguenza via di nuovo il tempo di review.

iTunesConnect (remove this version from review)

itunesconnect
Se anche voi, come me, avete applicazioni sull’AppStore (e/o state cercando di pubblicarle) avrete notato come, di recente, sia stato aggiornato il fondamentale sito iTunesConnect (portale tramite il quale si gestiscono le app per lo store Apple). Non ho considerazioni specifiche a riguardo sul cambio grafico, ma giacché ho avuto alcune difficoltà a trovare informazioni su alcuni aspetti direi di postare sul blog giusto qualche domanda/risposta in modo da ritrovare io queste note in futuro confidando, chissà, di aiutare magari anche qualche altro sviluppatore.

Domanda: ho sbagliato a mandare in review una applicazione, dove cavolo è ora il pulsante per togliere dallo stato “Waiting for review” la mia app?
Risposta: c’è chiaramente scritto nelle pagine di help della Apple che la scritta “You can edit all information while your version is waiting for review. To submit a new build, you must remove this version from review.” è sotto il tab Versions dell’app stessa. Peccato che, però, non sia così da subito. Se postate l’app e vi accorgete al volo di avere fatto un errore dovrete *comunque* aspettare un’oretta (più o meno) prima di trovare la scritta e di potere di conseguenza togliere l’app dalla coda di review. Don’t panic. Wait.

Da IndicHosts.net a One.com (2)

one.com
E, dopo marcogiorgini.com e kurtcomics.com, anche kultunderground.org e kultvirtualpress.com sono passati su ONE.COM. Passaggio, per questi due siti, non proprio indolore, perché il loro CMS (fatto da me) si appoggiava su db Access – non supportati dal nuovo provider che rende disponibile “solo” macchine con linux. La situazione attuale sembra comunque stabile, e, nei prossimi mesi, provvederò a rinnovare ulteriormente i due siti – rimuovendo le cose “inutili” da kultvirtualpress.com e migliorando (mi auguro) aspetto e funzionalità di kultunderground.org. Ah, nel passaggio da IndicHosts a ONE c’è stata una “vittima”: somewherearound.com, che da anni non era più aggiornato (e aveva smesso da molto tempo di avere senso) è stato lasciato scadere e non è più disponibile. RIP.
Che dire, un saluto a IndicHosts, con il quale ho lavorato molto bene per tanti anni e che solo negli ultimi 18 mesi ha cominciato a non essere più impeccabile – almeno per me, con la configurazione selezionata, probabilmente nel tempo deprecata. Confido che ONE.COM si riveli l’adeguato rimpiazzo che al momento sembra e che il lavoro fatto per rendere più linux-friendly i miei siti mi abbia reso più in grado, in futuro, di decidere con più rapidità ulteriori movimenti, in caso di problemi non risolvibili.

Raivo [Millennio di Fuoco] – Cecilia Randall

E, dopo un tempo che è sembrato davvero lunghissimo, domani è finalmente il giorno dell’uscita del seguito di Seija – Millennio di Fuoco, di Cecilia Randall. Se, come me, eravate rimasti di sasso alla fine del primo volume , sappiate che mancano giusto una decina di ore al momento in cui potrete andare i libreria e scoprire, infine, come prosegue questa entusiasmante avventura. Nell’attesa, vi riporto la copertina e il comunicato stampa ufficiale – giusto per rinfrescare anche un attimo la memoria.


Il capitolo finale della grande saga di Seija e Raivo. Un amore più forte della guerra e del tempo.
L’eterna lotta del bene contro il male giunta allo scontro definitivo.

cover_randall_Millenium raivo

La vicenda riprende dove l’avevamo lasciata. Seija è riuscita a fuggire dal castello di Raivo, l’umano convertito alla causa dei vaivar, che tanta morte e distruzione ha seminato sul suo cammino. Eppure qualcosa in lei è cambiata per sempre. Conosce il motivo per cui Raivo ha tradito la causa degli umani, sa che è stato lui il primo a essere stato tradito, secoli prima, il giorno che hanno ucciso la donna che amava. Quella donna a cui lei somiglia così tanto e che lui sembra aver cercato da allora.
E che lui non smette di cercare, adesso che ha perduto le tracce di Seija ed è pronto a tutto per ritrovarla. Seija, nel frattempo, come un animale in gabbia, è tenuta lontana dai campi di battaglia, destinata a sposare il principe Lothar di Baviera e a ricompattare le fila degli umani.
Ma forse le cose non sono come sembrano. Forse sia nell’alto consiglio degli umani che in quello dei vaivar, agli ordini della terribile regina Ananta, ci sono forze che cospirano per il proprio potere personale, indifferenti all’esito della guerra.
Riusciranno Seija e Raivo a superare le infinite distanze che li separano, a ritrovarsi, nel corpo e nel cuore, mentre gli eserciti di uomini e demoni si preparano allo scontro finale?
Il secondo e ultimo capitolo di "Millennio di fuoco", una straordinaria saga di amore e morte.

CECILIA RANDALL è nata a Modena e ama definirsi cresciuta a "pane, libri e fumetti". Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere e un master in Comunicazione, oggi lavora felicemente come grafico web designer ed è una delle autrici fantasy italiane più apprezzate. Si è imposta all’attenzione del pubblico con i tre volumi della saga Hyperversum (Giunti): Hyperversum (2006), Il Falco e il Leone (2007) e Il Cavaliere del Tempo (2009). Nel 2010 è uscito Gens Arcana (Mondadori), romanzo fantastico ambientato nella Firenze di Lorenzo il Magnifico.

Da IndicHosts.net a One.com

one.comLa lunga pausa tra l’ultimo post e questo è dipesa – oltre chiaramente dall’estate e dalle vacanze – anche da alcuni problemi che marcogiorgini.com (in realtà tutti i siti che gestisco) hanno avuto a causa di attacchi e hackeraggi vari. Pur non credendo davvero che il problema sia principalmente del mio (precedente) provider (IndicHosts.net) ho deciso di spostarmi su un servizio di hosting diverso – giusto per capire se ormai è impossibile gestire uno spazio web senza essere dei professionisti della sicurezza, oppure se i rischi ci sono, ma si possono un minimo contenere. Vedremo.
Riprenderò cmq a breve ad aggiornarvi sui vari progetti in corso d’opera – e su tutto il resto.

Webmaster: Marco Giorgini - mail: info @ marcogiorgini.com - this site is hosted on ONE.COM

Marco Giorgini [Blog] is powered by WordPress - site based on LouiseBrooks theme by Themocracy