Albero di Pasqua

Albero di Pasqua
Forse vi sarà capitato di vedere in alcuni negozi, in questo periodo, alberi (veri o di cartone/metallo) con appesi ovetti colorati oppure sagome di animali. Sono gli alberi di Pasqua (Easter Tree), tradizione del nord Europa, che ha appassionati e cultori un po’ in tutto il mondo, compreso il nostro paese. Realizzarne uno (per “colorare” per un paio di settimane un angolo della vostra casa, o anche solo per provare a realizzare una composizione originale da mostrare ai vostri amici) è relativamente facile e richiede, oltre ad una buona dose di pazienza e alla volontà di girare un po’ per trovare qualche oggetto, solo un po’ di tempo per realizzare il tutto.Il primo passaggio è quello di creare la struttura ovvero l’albero sui rami del quale poi appendere le vostre decorazioni. Ci sono moltissimi modi per farlo e il più semplice è chiaramente quello di utilizzare davvero una pianta che vi sembri adatta, tenendo conto che in alcuni paesi usano lo stesso albero che si usa anche per il Natale. Se si decide, come abbiamo fatto noi, di comporre invece la struttura assemblando rami sappiate che il tipo di pianta conta, per aspetto (forma e spessore) e resistenza (le decorazioni saranno in media leggere, ma questo non vuol dire che non rischino di rompere un rametto troppo sottile o troppo secco). In base a quanto lunghi sceglierete i vostri rami dovrete poi scegliere un supporto adeguato e/o trovare un modo per fare in modo che il vostro albero sia stabile (o almeno abbastanza stabile). Rametti corti possono essere messi in un normale vaso da fiori, anche di vetro, mentre rami più lunghi, grossi o pesanti possono invece preferire o un vaso da esterni (magari riempito di sassi o terra), oppure (come abbiamo fatto noi) un portaombrelli (magari ricoperto di decoupage), pieno di bottiglie di plastica dentro alle quali abbiamo infilato gruppi di rami.
Albero di Pasqua

Una volta che il vostro albero è pronto si passerà al discorso decorazioni. Con un po’ di fortuna riuscirete senza troppe difficoltà a trovare qualche uovo colorato (per esempio di plastica) e già fornito di un gancio o di un filo per fare i primi esperimenti di posizionamento (è possibile che qualcosa ci sia anche in un supermercato, ma è più facile che qualcosa di ci sia nei negozi da 99c), ma l’idea successiva è chiaramente quella di trovare materiale “grezzo” da colorare, per potere realizzare le cose secondo il proprio gusto. Noi abbiamo trovato ad esempio set di uova di polistirolo bianche (servirà del colore, uno spillo e un fiocchetto per attaccarle ai rami) ma abbiamo deciso di usare anche solo del cartone per creare coniglietti o altro, e carta velina colorata per realizzare piccole farfalle.

Albero di Pasqua
Cercando in rete vi sarà facile trovare molti interessanti metodi per creare altro con materiale più che accessibile e la nostra idea è di aggiungere elementi anno per anno, più o meno come cerchiamo di fare con le decorazioni dell’albero di Natale. Se qualcuna delle vostre prove vi sembrerà particolarmente carina o interessante e vorrete condividere con noi quanto avete fatto, sentitevi pure liberi di postare nei commenti link alle foto delle vostre opere.

Buon divertimento (e buona Pasqua :-)…)

Leave a Reply

Webmaster: Marco Giorgini - mail: info @ marcogiorgini.com - this site is hosted on ONE.COM

Marco Giorgini [Blog] is powered by WordPress - site based on LouiseBrooks theme by Themocracy

%d bloggers like this: